Il programma

incontro H 10:00 online

Dall'autorappresentazione del corpo alla sua cancellazione

Corpi pensanti, corpi in divenire vs malleabili effigi del nulla

con Maria Nadotti

Quando si parla di corpo nell'arte, si intende spesso il corpo femminile. Perché? Attraverso la lettura critica delle immagini prodotte da artiste diversissime tra loro - da Frida Kahlo a Käthe Kollwitz, da Louise Bourgeois a Mona Hatoum -, ma anche dalla pubblicità e dalla comunicazione politica, Maria Nadotti disegna una panoramica di corpi che provano a dirsi da sé. 


Durata: 1h

in collaborazione con Erasmus Mundus in Culture Letterarie Europee, Accademia di Belle Arti di Bologna
incontro H 11:00 online

Nuove forme di bellezza

Generazioni a confronto su fumetto e rappresentazione

con Alice Socal, Anke Feuchtenberger

modera Emilio Varrà, Giordana Piccinini

Due fumettiste, una allieva dell’altra, rappresentative di due generazioni e due modi diversi di raccontare - uno più esplicitamente politico, uno più intimista - riflettono insieme sul fumetto come strumento per dare corpo a ciò che non lo ha: l’amore, la perdita, lo scorrere del tempo.

Durata: 1h

in collaborazione con Erasmus Mundus in Culture Letterarie Europee, Accademia di Belle Arti di Bologna, Goethe-Institut Italia, MalEdizioni
incontro H 12:00 online

Contro i bordi

Corpi, spazi e confini nel nuovo fumetto comico

con Alex Bodea, Max Baitinger, Émilie Gleason

modera Ilaria Tontardini

I personaggi delle storie di Alex Bodea, Max Baitinger ed Émilie Gleason hanno in comune un certo disagio nel rapporto con lo spazio. Del resto, nel fumetto lo spazio è sempre fonte di possibilità e di frustrazione: permette il movimento, ma allo stesso tempo lo limita. Tre voci del fumetto comico contemporaneo ne discutono con Ilaria Tontardini, esperta di illustrazione.

Durata: 1h

in collaborazione con Erasmus Mundus in Culture Letterarie Europee, Accademia di Belle Arti di Bologna,Nuovi Mecenati – Fondazione franco-italiana di sostegno alla creazione contemporanea, Goethe-Institut Italia, BeccoGiallo, Canicola
incontro H 15:30 online

In divenire

con Claudia Durastanti

Divenire è il verbo della fantascienza, un genere che apre molte vie per descrivere la complessità del corpo e della sua natura naturale e culturale insieme. Attraverso una carrellata di storie con protagoniste e autrici donne, Claudia Durastanti riflette sui nuovi immaginari della fantascienza. 

Durata: 30m

in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Bologna
incontro H 16:00 online

Ai confini del corpo

Visioni di futuri possibili tra natura e tecnologia

con Ana Galvañ, Linnea Sterte

modera Claudia Durastanti

Gli asettici interni digitali descritti da Ana Galvañ in Press Enter to Continue e la vertiginosa rigenerazione biologica raccontata da Linnea Sterte in Stages of Rot sono due sguardi complementari sul nostro futuro. Le autrici ne parlano con Claudia Durastanti, interprete attenta degli sviluppi della contemporaneità e traduttrice della filosofa Donna Haraway.

Durata: 1h

in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Bologna
incontro H 17:30 online

Born This Way

Il disegno e il racconto di sé come trasformazione

con Nicoz Balboa

modera Alessio Trabacchini

Nella multiforme arte di Nicoz, diario e autobiografia sono una febbrile, appassionata e ironica riflessione sull’identità, le relazioni, le lotte e le gioie dell’esistenza. Tutto – si tratti di illustrazione, pirografie, taccuini o tatuaggi – è parte di un percorso ininterrotto nel quale il quotidiano e l’immaginazione, la vita e la pratica creativa si fondono l’una nell’altra.

Durata: 1h

in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Bologna,  Oblomov Edizioni, Gender Bender